PiuminiDopo il corso di formazione in contrattualistica e diritto di autore, ICWA propone un secondo incontro di altissimo livello: Immagine e parola tenuto dal socio, scrittore e poeta Roberto Piumini.

Il corso è riservato ai soci e per l'occasione, ICWA mette a disposizione 5 posti per gli scrittori non ancora soci,
il giorno sabato 14 ottobre 2017 presso Bottega Finzioni (via delle Lame 114, Bologna, orario 9-18).

EDIT 1: settembre 2017- Sono rimasti solo 3 posti disponibili in data 21 ottobre 2017, stessi orari e location.

EDIT: 15 settembre 2017, ore 17.30. I posti sono esauriti per entrambe le date. Al momento quindi non possono essere accettate nuove iscrizioni.

La quota di partecipazione è di 100 euro, che include anche l'iscrizione a ICWA per gli anni 2017 e 2018.

I requisiti per iscriversi al workshop e all'associazione sono descritti qui: https://www.icwa.it/iscrizione.html

Per iscriversi, mandare un mail all'attenzione della presidente Manuela Salvi (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) che darà tutte le indicazioni per effettuare il pagamento della quota.
La conferma dell'iscrizione avverrà solo al saldo, in ordine di arrivo fino a esaurimento dei posti disponibili.

Un'imperdibile occasione!

ICWA accoglie e sottoscrive l’appello lanciato dall’Associazione Forum del libro: si chiede alla Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, di inserire nell’elenco delle leggi da approvare, prima che si concluda la XVII Legislatura, una norma sulla promozione della lettura, da tempo all’esame della Camera dei Deputati.

Il riferimento è al testo su Disposizioni per la diffusione del libro su qualsiasi supporto e per la promozione della lettura, frutto dell’unificazione dell’A.C. 1504 (primo firmatario l’On. Giancarlo Giordano) e dell’A.C. 2267 (prima firmataria l’On. Sandra Zampa).

La proposta prevede un piano d’azione per la promozione della lettura, la diffusione della lettura nelle scuole e la costituzione di biblioteche scolastiche, l’incentivazione all’acquisto di libri, la tutela delle librerie indipendenti, il sostegno alle biblioteche di base sul territorio.

Chiunque voglia sottoscrivere l'appello deve mandare mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Graciela Bialet

Graciela Bialet, scrittrice argentina che per prima ha denunciata il dramma dei desaparecidos nel suo Paese, è attualmente oggetto di una persecuzione mediatica, per aver espresso pubblicamente le proprie critiche sull'esito di un processo contro alcuni accusati di genocidio ai tempi della dittatura.

Come associazione di scrittori per ragazzi denunciamo questa violazione del diritto di libertà di parola e facciamo nostre le istanze di Graciela Bialet, perché il genocidio argentino non sia dimenticato né sia minacciato chi ne ha descritto le brutalità.


ibby

Il direttivo IBBY Italia si associa al comunicato emesso dall’ICWA sul caso dell’autrice argentina Graciela Bialet

Silvana Sola, Presidente
Franco Fornaroli, Vicepresidente
Con i membri del consiglio direttivo: Ilaria Tontarini, Giovanna Malgaroli , Della Passarelli, Marcella Terrusi, David Tolin


Comunicato ufficiale

La scrittrice argentina Graciela Bialet è stata oggetto  di pesanti minacce dopo aver preso posizione contro la sentenza emessa dal  tribunale di Buenos Aires a favore di un indagato per genocidio.

L’aggressione verbale è avvenuta attraverso i social, dopo la condivisione da parte dell’autrice di un articolo del País , molto critico sull’esito del processo, che ha ridotto a metà la pena assegnata all’imputato Luis Muiña (la sentenza 2x1 ). Graciela Bialet è intervenuta commentando che la sentenza era un appoggio implicito al governo di Macri da parte di  gruppi legati al passato regime.

“Verremo a svergognarti a casa tua, Graciela, – diceva il messaggio anonimo su Facebook, arrivato subito dopo la sua presa di posizione. – come una terrorista  nemica giurata del governo Macri. Ti abbiamo inclusa nella nostra  lista dei bombaroli”.

Immediata la denuncia dell’autrice. Immediate anche le  proteste della comunità letteraria e delle associazioni di scrittori per ragazzi. Il CENTRO PEN Argentina ha prontamente emesso un comunicato che porta, tra le altre, la firma di Maria Teresa Andruetto, vincitrice del Premio Andersen International.

Pioggia di premi per i soci Icwa. Cominciamo con Gabriele Clima che ha vinto il Premio Andersen 2017 con il romanzo Il sole fra le dita (Edizioni San Paolo) come miglior libro sopra i 15 anni  con la motivazione: "Per la capacità di affrontare tematiche e situazioni delicate senza scivolare nel didascalico. Per la volontà di non indugiare tra sentimentalismi, ma di inseguire la concretezza dei legami. Per un romanzo di formazione insolito, che trova forma in una fuga lungo paesaggi della provincia italiana, intensa e credibile".

Chiara Valentina Segré con l’albo illustrato Oscar il gatto custode (Camelozampa) ha vinto il Premio Giulitto e ha ricevuto una Menzione d'Onore nella categoria Scuola Primaria al Premio Cento.

Marco Tomatis e Loredana Frescura con Sarò io la tua fortuna (Giunti) si sono aggiudicati ben due premi: Il gigante delle Langhe categoria sopra gli 11 anni e il premio Leggimi forte di Pomigliano d’Arco.

Emanuela da Ros con La storia di Marinella. Una bambina del Vajont (Feltrinelli) ha vinto il Premio selezione Sceglilibro delle biblioteche trentine.


Infine Chiara Lossani con l’albo illustrato Icaro nel cuore di Dedalo (Arka edizioni) ha vinto Premio Soligatto dei comuni di Farra di Soligo e Pieve di Soligo (Treviso) e destinato a libri illustrati.

Complimenti a tutti per i meritati riconoscimenti!

salone del libro

ICWA insieme al Cepell (Centro per il libro e la lettura) sarà presente al prossimo Salone del Libro di Torino con l'incontro La Letteratura per Ragazzi: libri senza confini.

Le socie Manuela Salvi e Daniela Palumbo con Caterina Ramonda, Giorgia Garberoglio e Carla Martino, moderate da Marco Tomatis, proveranno a rispondere a domande come:

  • Esiste un limite che separa la letteratura per ragazzi dalla letteratura per adulti?
  • E cosa si può fare per andare oltre il confine che a volte divide i ragazzi dalla lettura?

L'incontro è stato inserito nel programma di aggiornamento per docenti e bibliotecari Educare alla lettura.

Vi aspettiamo Domenica 21 maggio dalle 18.30 alle 20 allo Spazio Book.

Qui il programma completo del ciclo Educare alla lettura.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Educareallaletturaprogrammasalone.pdf)Educare alla lettura - Programma417 kB

RODAHL DAHL Copertina BOYICWA (Italian Children Writers Association- Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi) in prima linea nei progetti di promozione della lettura fra i più giovani: è da sempre una delle missioni principali dell’associazione.

Quest’anno ICWA ha avuto un ruolo attivo nella terza edizione di Libriamoci: giornate di lettura nelle scuole, un progetto ideato dal Cepell (Centro per il libro e la lettura – Ministero dei beni e delle attività culturali): sono stati organizzati incontri e letture con i soci ICWA in particolare al Sud.

Ecco i resoconti degli scrittori ICWA che hanno partecipato all’edizione 2016.

scampia storytellingIl prossimo 25 e 26 novembre l'ICWA sarà presente per il terzo anno consecutivo a Sampia con il progetto internazionale di lettura e scrittura Scampia Storytelling.

Un ricco calendario di incontri e letture nelle scuole e nei centri di aggregrazione del quartiere con gli scrittori ICWA.
 L'obiettivo è incontrarsi leggendo e narrando storie: la narrazione è un'opportunità di conoscenza, rinascita e riscatto dall'oppressione del crimine e dagli stereotipi.

Per maggiori informazioni, scarica qui il comunicato stampa:

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (ComStampa ScStorytelling 2016.doc)Comunicato Stampa597 kB

Cover A braccia aperte La scrittrice, giornalista e vicepresidente di ICWA Fulvia Degl’Innocenti sarà presente al Festival delle Letterature Migranti che avrà luogo a Palermo dal 12 al 16 ottobre 2016, per presentare ai più piccoli l’antologia A braccia aperte (Mondadori), 13 racconti di altrettanti scrittori ICWA sulle migrazioni di oggi e di ieri.

Maggiori informazioni sul festival, che coinvolge un centinaio di ospiti tra narratori, attori e cantanti, con un’intera sezione dedicata ai ragazzi a, sono disponibili al sito www.festivaletteraturemigranti.it

UCLMDal 28 al 30 settembre 2016 si è svolto a Cuenca, Spagna, presso la facoltà di Scienze dell’Educazione e Letteratura dell’Università di Castiglia-La Mancia, il Congresso Internazionale ‘Censura e Letteratura Infantile e Giovanile nel secolo XX’.

Il fitto programma delle tre giornate si è articolato in una serie di conferenze e di comunicazioni che hanno fatto il punto su di un tema finora mai affrontato dalla critica letteraria di lingua spagnola e che gettano luce sul ruolo vitale assegnato alla diffusione di una cultura di stato nelle produzioni che si rivolgono ai ragazzi durante le dittature del secolo XX, con uno sguardo rivolto anche al panorama contemporaneo.

La ricerca, guidata da Pedro Cerrillo, professore di didattica della lingua e letteratura e preside di questa facoltà, è uno studio dettagliato di documenti che si è svolto durante tre anni di studi, si avvale della collaborazione di esperti provenienti da differenti paesi di lingua spagnola e inquadra il lavoro instancabile della censura sulla letteratura infantile - non solo testi scolastici, ma anche libri, fumetti e opere teatrali - in alcuni paesi dell’ America Latina (Argentina, Colombia, Cuba, Venezuela, Cile, Guatemala, Messico ) e in Spagna.

Cover A braccia aperte Quattro grandi autori italiani per ragazzi e soci ICWA, Roberto Piumini, Daniela Palumbo, Anna Lavatelli e Marco Tomatis incontreranno grandi e piccini domenica 16 ottobre alle ore 15 a BiBOLL in Festa, presso la Biblioteca Comunale di Bollate (MI), Piazza Carlo Alberto dalla Chiesa 30.

Gli autori leggeranno brani tratti dall'antologia di racconti, timbrata ICWA, A braccia aperte (Mondadori), dedicata alle storie di bambini migranti di ieri e di oggi.

A seguire, merenda con l'autore: un'occasione per fare tutte le domande al proprio scrittore preferito.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (locandina Bibollinfesta.pdf)Locandina dell'evento col programma completo974 kB

Cover A braccia aperte La socia ICWA Anna Lavatelli parteciperà come relatrice al convegno La Shoah in età scolastica,  una giornata di formazione per insegnanti sul tema Argomenti “difficili” a scuola e nell’età evolutiva.

Il corso si svolgerà per l'intera giornata del 10 Ottobre 2016 a Milano, nella sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche in Via Corti 12.

Anna Lavatelli parlerà del suo racconto Svizzera vuol dire salvezza, incluso nell’antologia ICWA A braccia aperte, edita da Mondadori e dedicata a storie di bambini migranti di ieri e di oggi.

La letteratura giovanile ha un ruolo imprescindibile nella trasmissione della memoria storica attraverso il filtro della fiction; senza far sconti alla verità degli eventi, introduce azioni e sentimenti  umani che scuotono  l’animo  ma contemporaneamente offrono speranze e valori, invitando a  progettare il  proprio futuro come cittadini e come esseri umani.

Oggi il dramma della Shoah si ripete, in altre forme, nel vissuto quotidiano dei migranti, e il tema dell’accoglienza, approfondito nell’antologia A Braccia Aperte, ha destato l’interesse del gruppo organizzatore.

L’iniziativa ha ottenuto il Patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, oltre che a quello di ICWA.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Antologia_A_Braccia_Aperte(1).pdf)Antologia a braccia aperte1416 kB
Scarica questo file (Bibliografia scelta degli autori ICWA sul tema della Shoah.pdf)Bibliografia autori ICWA sulla Shoah11147 kB
Scarica questo file (_Brochure_ Shoah.1.pdf)Brochure Shoah2962 kB

EditoriaCome novità del 2016, ICWA ha organizzato un corso di formazione in Contrattualistica e diritto di autore specificamente orientato alla produzione di letteratura per ragazzi. Un corso unico nel suo genere tenuto dall’Avvocato Marina Lenti, esperta di diritto di autore ed editoria ed ella stessa autrice (http://www.avvocatomarinalenti.it/), con l’obiettivo approfondire le numerose tematiche collegate ai contratti, alle controversie sui diritti di autore, al rapporto con gli editori, e molto altro.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Corso contrattualistica ICWA.pdf)Corso contrattualistica ICWA164 kB

ABI 1445

AND 7692

Canazei (Val di Fassa), giugno e luglio 2016 - Per la prima volta ICWA, Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi, e Sports Promotion promuovono la lettura ai bambini che parteciperanno al Gazzetta Summer Camp in programma a Canazei, in Trentino Alto Adige, dal 16 giugno al 22 luglio 2016.

Gabriele Clima, Anna Lavatelli, Fulvia Degl’Innocenti, Lidia Maggioli, Mara Dompé, Laura Orsolini, Elisa Mazzoli, Angela Ragusa, Emanuela Da Ros, Daniela Palumbo, Guido Sgardoli e Chiara Segré, capitanati dalla presidente dell’associazione Manuela Salvi, sono gli scrittori che intratterranno i bambini in vacanza al Gazzetta Summer Camp a Canazei.

Manuela Salvi presidente ICWA e il Gruppo Nye a Palermo

Manuela Salvi Presidente ICWA e il Gruppo Nye a Palermo

Trent’anni fa, la professoressa Marilyn Nye della California State University fondò il Nye Literature Tour Group: un tour organizzato che ogni anno riunisce studiosi, educatori e professionisti dell’editoria interessati ad ampliare le proprie conoscenze sulla letteratura per ragazzi internazionale.

Il gruppo ha viaggiato negli anni in molti paesi, tra cui l’Egitto, la Russia, l’Islanda, la Svezia, la Spagna, incontrando colleghi, illustratori e scrittori del posto e visitando luoghi “letterari”, come la casa di Beatrix Potter.

Nel 2016 il tour prevedeva la visita della Sicilia e della Sardegna, e l’ICWA è stata contattata come referente privilegiato per l’organizzazione di alcuni incontri tra la delegazione americana e l’editoria italiana per ragazzi.

Michele d’Ignazio ad Agrigento, Manuela Salvi a Palermo e Angela Ragusa a Cagliari sono stati portavoce dell’associazione e della letteratura per ragazzi italiana, coinvolgendo librerie indipendenti del posto e contribuendo a consolidare lo sforzo dell’ICWA nel creare rapporti internazionali.

Di seguito i resoconti dei soci Manuela, Michele e Angela che hanno accolto la delegazione americana durante il loro soggiorno italiano nell’ultima settimana di aprile 2016.

Cover A braccia aperte AGGIORNAMENTO DEL 9 MAGGIO 2016: per questioni organizzative il corso è stato annullato e posticipato a data da destinarsi.

La socia ICWA Anna Lavatelli parteciperà come relatrice a una giornata di formazione per insegnanti sul tema Argomenti “difficili” a scuola e nell’età evolutiva, con uno specifico riferimento alla Shoa.

Il corso si svolgerà per l'intera giornata del 16 Maggio a Milano, nella sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche in Via Corti 12.

Anna Lavatelli parlerà del suo racconto ‘Svizzera vuol dire salvezza’, incluso nell’antologia ICWA A braccia aperte, edita da  Mondadori e dedicata a storie di bambini migranti di ieri e di oggi.

L'ICWA ha inoltre dato il suo patrocinio all'evento.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Antologia_A_Braccia_Aperte(1).pdf)Antologia A Braccia Aperte1416 kB
Scarica questo file (Brochure_ Shoah_V3.pdf)Brochure Shoah1538 kB

Logo B Book Colorato

Avrà luogo i prossimi 20, 21, 22 e 23 aprile, presso la Città dei Ragazzi del Comune di Cosenza, la seconda edizione del “B-Book festival, un mondo di arte e letteratura per bambini e ragazzi”, promosso da Cooperativa delle donne, Cooperativa Don Bosco, Teca srl, con il sostegno di Save the Children, con l’obiettivo di garantire la crescita culturale dei cittadini più giovani.

Nel corso delle tre giornate, con lo scopo di instaurare un rapporto diretto tra scrittori e piccoli lettori, si susseguiranno laboratori creativi e incontri con autori della letteratura per l’infanzia che avranno il compito, attraverso molteplici strumenti, di coinvolgere i giovani lettori nella meraviglia della nascita di un racconto, di una poesia, di una filastrocca, di un’illustrazione.

Tra gli organizzatori e curatori artistici del B-Book festival vi è Michele D’Ignazio, scrittore per bambini e ragazzi, socio e membro del Consiglio Direttivo di ICWA, che ha patrocinato l’iniziativa, e parteciperanno agli incontri in qualità di scrittori i soci ICWA Pino Pace e Cristina Petit.

logo fieraLunedì 4 aprile 2016, la Sala Intermezzo della Fiera della Letteratura per ragazzi di Bologna, era pienissima e molte persone erano in piedi.

Il tema era di quelli ineludibili. Dai bambini agli adolescenti, dalle fiabe ai diritti. In queste parole leggiamo il profondo cambiamento avvenuto in questi ultimi 25 anni nel campo dell’editoria multiculturale per ragazzi. Oggi la questione dell’interculturalità deve necessariamente legarsi a quelle della cittadinanza, della convivenza, del confronto.

In questi mesi assistiamo in diretta al dramma dei migranti: naufragi, morti in mare e un vagare contro confini chiusi verso mete sconosciute. Esodi vissuti con maggiore drammaticità da parte di bambini e adolescenti, costretti spesso ad affrontare da soli questa esperienza devastante che può e deve trasformarsi in un nuovo inizio. In che modo la letteratura per ragazzi riesce a dar conto di tutto questo? In che modo sceglie di raccontarlo? Questo è il tema della tavola rotonda organizzata e curata dall’Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi - ICWA (Italian Children’s Writers Association).

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Bibliografia ICWA sul tema migranti.pdf)Elenco libri sul tema dei migranti7446 kB

Cover A braccia aperte La letteratura da sempre aiuta a descrivere e a capire la complessità del mondo. Ed è proprio l’attualità, con le immagini delle tendopoli in Francia e dei migranti sui barconi nel Mediterraneo o nelle acque gelate di un fiume al confine tra Grecia e Macedonia, che ha spinto dodici tra i nostri soci a scrivere altrettanti racconti, raccolti nell’antologia A braccia aperte, in uscita per Mondadori il prossimo 29 Marzo.

Storie vere di guerre, di povertà, di sofferenza, ma anche di speranza. Storie di migranti di ieri, quando erano gli italiani a cercare fortuna verso l’ignoto, e storie di migranti di oggi che vedono nel nostro paese l’inizio di una nuova vita. Un libro per spiegare ai ragazzi che i confini non sono muri invalicabili e che l’accoglienza a braccia aperte fa vivere meglio.

Ecco gli autori, tutti soci ICWA, che hanno contribuito al volume: Manuela Salvi, Marco Bevilacqua, Janna Carioli, Vanna Cercenà, Fulvia Degl’Innocenti, Anna Lavatelli, Alberto Melis, Daniela Palumbo, Roberto Piumini, Angela Ragusa, Anna Sarfatti, Marco Tomatis e Loredana Frescura.

L’antologia verrà presentata ufficialmente alla Fiera del libro per Ragazzi di Bologna 2016 il 5 aprile alle 11:45 presso la Sala Suite di Bologna Fiere.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Antologia_A_Braccia_Aperte.pdf)Comunicato Stampa Antologia A Braccia Aperte.pdf1416 kB

logo fieraPer il secondo anno ICWA è presente alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna con un evento culturale: una tavola rotonda sul tema, attuale come non mai, delle migrazioni. In questi mesi assistiamo in diretta al dramma dei migranti: naufragi, morti in mare e un vagare contro confini chiusi verso mete sconosciute. Esodi vissuti con maggiore drammaticità da parte di bambini e adolescenti, costretti spesso ad affrontare da soli questa esperienza devastante che può e deve trasformarsi in un nuovo inizio.

Quali chiavi interpretative può offrire la letteratura per ragazzi? In che modo sceglie di dare voci ai protagonisti? Di questo si parlerà con i partecipanti alla tavola rotonda, introdotti da Anna Lavatelli e moderati da Vichi De Marchi, entrambe socie ICWA: Fuad Aziz, artista e scrittore iracheno di origine curde, Fanuel Hanán Díaz, critico letterario sudamericano, Vinicio Ongini, esperto di educazione interculturale e Della Passarelli, editor casa editrice Sinnos.

L’incontro si terrà Lunedì 4 aprile 2016 ore 14.45 in Sala Intermezzo (Centro Servizi Blocco) a Bologna Fiere. Ingresso gratuito con il biglietto della fiera.

Sotto i lanci stampa (versione breve e lunga) e una bibliografia completa di schede e sinossi di autori ICWA sui temi dei migranti, dell’accoglienza e dell’intercultura.

Gianna DentiGianna Vitali Denti ci ha lasciati.

Fondatrice della Libreria dei Ragazzi di Milano insieme al compagno di vita Roberto Denti, è stata per noi una maestra e una compagna straordinaria lungo la strada della scoperta e della passione per la letteratura e i libri per bambini e ragazzi.

Ironica e affettuosa, aveva il dono della discrezione e dell’accoglienza. La ricordiamo salutare sorridendo e poi correre a sistemare le novità in vetrina mentre Roberto intratteneva gli ospiti nell’angolo magico della Libreria. Roberto, ovvero il suo Signor Bla bla, come amava definirlo con una delle sue folgoranti battute.

logo-icwa.pngPubblichiamo la lettera di risposta dell’Associazione ICWA all’intervento dell’8 gennaio 2016 di Massimo Gramellini Non sappiamo più raccontare le favole (http://www.lastampa.it/2016/01/08/cultura/opinioni/buongiorno/perch-non-sappiamo-pi-raccontare-le-favole-2Sxoovs1RY4yE4lbugR8bM/pagina.html), che chiama in causa il lavoro degli scrittori italiani per ragazzi.

Egregio Dottor Gramellini,

Siamo un nutrito gruppo di scrittori italiani di letteratura per bambini e ragazzi, facenti parte
dell’Italian Children’s Writers Association ICWA (Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi).

Abbiamo letto il suo Buongiorno su La Stampa (8 gennaio 2016, Non sappiamo più raccontare le favole) con estremo interesse perché parla anche del nostro lavoro.

Pur concordando con vari punti dell’intervento, la sua analisi sulla situazione italiana ci appare, in alcuni aspetti essenziali, carente di informazione.

Lola e ionoipasticceria zitti

Il Guardian, prestigioso quotidiano inglese, alcuni giorni fa ha pubblicato una lista (http://www.theguardian.com/childrens-books-site/gallery/2015/dec/08/disability-inclusive-books-that-should-be-available-in-english) di libri per bambini sulla disabilità, scritti da autori non anglofoni che dovrebbero essere disponibili in inglese.

Con grande soddisfazione, nell’elenco compaiono i libri di tre scrittrici appartenenti alla nostra associazione: Lola e io di Chiara Valentina Segré (Camelozampa), Noi di Elisa Mazzoli (Bacchilega Junior) e La Pasticceria Zitti di Rosa Tiziana Bruno (La Margherita Edizioni).

exploralibro1Con il patrocinio dell’Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi-ICWA

Il gioco in scatola EXPLORALIBRO - ideato e realizzato dalla socia ICWA Claudia Ferraroli ed edito da Fabbrica dei Segni - ha l’obiettivo di stimolare, divertendosi, la curiosità verso i libri, promuovere la lettura, migliorare le capacità linguistiche, l’attenzione e l’ascolto.

Il gioco contiene attività che coinvolgono il rapporto con il libro nella sua interezza e non solo con il suo contenuto: I libri possono divertire non solo attraverso le storie che raccontano, ma divenire anche costruzioni per città e torri, possono essere oggetti che si nascondono, creare lunghe strisce di domino o fare tris. I libri possono farci conoscere meglio i nostri amici, mettere alla prova le nostre abilità, parlare nuove lingue e inventare storie sempre diverse.

locandinaI libri sono portatori di gioia, fantasia, possibilità. Si possono somministrare a tutte le ore, senza controindicazioni.

I libri come una vera e propria medicina dell’anima, soprattutto quando a dover passare un periodo di tempo in ospedale sono coloro che non vorremmo mai vedere in quei luoghi, cioè i bambini e i ragazzi. I libri possono quindi essere strumenti di evasione, per volare fuori dalle mura dell’ospedale e aiutare ad affrontare con più coraggio un ricovero.

Con questo spirito è nata l’iniziativa ICWA "Libri in ospedale" che ha visto la sua prima realizzazione mercoledi 16 dicembre 2015 nei reparti pediatrici dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.
Gli scrittori per ragazzi Claudia Ferraroli, Roberto Piumini e Gabriele Clima, a nome di tutti i colleghi soci di ICWA, hanno donato sacchi di libri alla biblioteca dell’Ospedale. «Grazie alla generosità dei colleghi scrittori di ICWA abbiamo raccolto quasi 150 libri» spiega Claudia Ferraroli, promotrice e organizzatrice dell’iniziativa.

ScampiaIl Festival di lettura e narrazione dell’ICWA, Scampia Storytelling, dal 2015 diventa anche un libro.

Si tratta di un’accattivante graphic novel, curata da Notes edizioni, che raccoglie dieci poesie dell’autore Roberto Piumini e racconta un’avventura ispirata ad una storia vera, accaduta ad un ragazzo delle Vele.

Il testo è dell’autrice Rosa Tiziana Bruno accompagnato dai disegni dell’illustratore Giuseppe Guida.

Acquistando il libro, si contribuisce al progetto Scampia Storytelling, aiutando concretamente l’ICWA a portare libri e buone storie ai ragazzi di Scampia.

https://scampiastories.wordpress.com

bogota25 anni di ‘TORRE DE PAPEL’, Norma editorial
22-23 ottobre 2015, Università  Javeriana, Bogotà
ICWA: presente!  
Poche parole e qualche immagine eloquente

È stata una immersione nel mondo della letteratura infantile e giovanile di lingua spagnola. Al convegno erano presenti editori e scrittori  dell'America Latina, critici letterari, animatori della lettura, booktubers, che hanno offerto una visione articolata sulle tematiche del settore.
Il numeroso pubblico assistente era formato da bibliotecari, librai e insegnanti. Forte copertura della stampa nazionale, con interviste di radio e giornali, riprese televisive.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Relazione_ICWA.docx)Relazione ICWA18 kB

NONUNO

Nell'ambito della manifestazione Bookcity Milano 2015, la nostra socia Chiara Segré ha ricevuto l'invito ufficiale da parte della Commissione Cultura del Comune di Milano a partecipare al workshop "Non uno di meno" per la promozione della lettura a tutti nel rispetto delle diverse abilità.

L'incontro avrà luogo presso il Palazzo Reale di Milano venerdì 23 ottobre dalle 14 alle 18.30.
L.'autrice è  stata invitata per aver trattato il tema della disabilità visiva nell'albo Lola e io (Camelozampa, 2012, illustrato da Paolo Domeniconi ) inserito nel 2015 nella selezione internazionale IBBY Outstanding book for children with disabilities.

Chiara Segré parteciperà all'incontro anche come rappresentante ICWA.

 

 

 

Alessandra Sala, autore Icwa presente alla tavola rotonda insieme a Chiara Segre, ci relaziona in questo modo:

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (NON_UNO_DI_MENO_Relazione.docx)Relazione tavola rotonda "Non uno di meno"18 kB

Il 9 settembre, presso la Biblioteca Civica di Torino “Italo Calvino”, si è svolta la prima delle tre giornate di formazione curate da Guido Quarzo e Anna Vivarelli per l’ICWA e organizzate dalle Biblioteche Civiche torinesi in collaborazione con Torino Rete Libri.

Più di 100 gli insegnanti iscritti, sia della scuola primaria che di quella secondaria di primo e secondo grado. È intervenuto il libraio Massimo Trombi (libreria La Torre di Abele).
Ai partecipanti è stato successivamente inviato via mail ulteriore materiale (interviste a scrittori, articoli su alcuni dei temi toccati, adozione alternativa, fund raising per le biblioteche).

L’8 ottobre si svolgerà, presso la Biblioteca Civica Centrale, l’incontro di formazione per gli insegnanti della scuola materna (in collaborazione con Gabriella Carré delle Biblioteche Civiche), e il 20 ottobre la replica della giornata destinata agli insegnanti della primaria e della secondaria (Biblioteca Calvino).
Qui la sintesi del progetto:

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Progetto_Lettura_e_lettori_ICWA_sintesi.docx)Progetto Lettura e lettori ICWA sintesi771 kB

Le nostre socie Anna Lavatelli e Daniela Palumbo voleranno a Bogotà dal 19 al 24 ottobre per partecipare alla Fiesta del Libro. L’invito arriva dalla Editorial Norma, che celebra  con un congresso internazionale il 25° anniversario della collana per ragazzi Torre de papel, dove le due autrici hanno pubblicato alcuni dei loro testi. Il programma prevede la partecipazione al congresso, interviste, visite a scuole italiane e biblioteche.
www.congreso.literaturainfantilnorma.com/co/
L’invito a Bogotà è frutto di un progetto targato ICWA in collaborazione con Fanuel Diaz, editor della casa editrice Norma e autore del saggio Visti da lontano, dedicato ai soci della nostra associazione. Sarà quindi un’occasione per essere conosciuti più da vicino.
Il viaggio in Colombia ha visto inoltre, con grande soddisfazione dell'ICWA, il sostegno dell'Istituto Italiano di Cultura a Bogotà e del Ministero degli Esteri, a Roma.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (INVITACION.pdf)Invito329 kB
Scarica questo file (PROGRAMMA_BOGOTA.pdf)Programma180 kB

Literatura InfantilLa nostra socia Anna Lavatelli è stata invitata  a partecipare agli eventi organizzati dall'ICPNA (Istituto Culturale Peruviano Nord-Americano), che si occupa di diffusione della cultura in Perù con la collaborazione di un analogo istituto USA).

L'ICPNA ha un ruolo importante nella diffusione della cultura nazionale e internazionale all'interno del Paese, ed è tra gli organizzatori della "Feria del Libro", che si tiene annualmente a Lima l'ultima settimana di luglio (un evento simile - per finalità e organizzazione - al nostro Salone del libro di Torino).

Link al programma

Gentile signor Sindaco,

piccoloblula notizia che in una città come Venezia siano stati ritirati dai nidi e dalle scuole materne comunali i libri cosiddetti “gender” non può che amareggiare e preoccupare fortemente l’ICWA, l’associazione italiana di scrittori per ragazzi e bambini.
Amareggia la decisione francamente inaspettata di un sindaco il quale, speriamo mal consigliato, fa una lista nera di libri che hanno raggiunto un livello molto alto di apprezzamento fra tutti quelli che si occupano di infanzia (insegnanti, psicologi, pediatri, scrittori, bibliotecari, librai...), sulla base di una generica etichettatura di “gender”. Un termine trascinato nella nostra lingua come tanti, senza provare a capirlo o a tradurlo.

Una primavera ricca di riconoscimenti per gli autori ICWA. Per cominciare, il premio come miglior autore a Vanna Cercenà. Ecco la motivazione: Per un percorso letterario fatto di pacata continuità, opportunamente parsimoniosa in quantità e costante in qualità; per saper proporre narrazioni intense e schiette, premiate dall’affezione sincera dei giovani lettori e sostanziate da competenza storica e passione civile; per la costante attenzione alle storie al femminile e ai punti di vista meno frequentati dalla grande Storia.
Poi, altri due autori ICWA vincitori della 36° edizione del Premio Cento: Guido Quarzo, con La meravigliosa macchina di Pietro Corvo, pubblicato da Salani, è risultato primo nella sezione dedicata alla scuola media, mentre Sofia Gallo con Almacanda (Notes Edizioni) ha vinto nella sezione dedicata alla scuola primaria.
Altri due riconoscimenti nell’ambito del premio Andersen: Io sono così di Fulvia Degli Innocenti (edizioni Settenove) è stato premiato come “Miglior libro fatto ad arte”, mentre il Premio speciale della giuria è stato attribuito a Il giorno degli eroi (Rizzoli) di Guido Sgardoli.

Il LIbro e servitoFestival della letteratura per bambini e ragazzi di Alessandria
PERIODO: dal 5 al 9 maggio
PAESE OSPITE: Paesi Bassi
IDEAZIONE E ORGANIZZAZIONE: Associazione Culturale Il Contastorie (Presidente: Rosalba Malta, Vicepresidente: Chiara Taverna)

Librinfesta ha una formula molto semplice: creare momenti di confronto, dibattito, formazione attraverso incontri, mostre, laboratori, spettacoli, animazioni,workshop che abbiano come tema principale il libro e la lettura. A Librinfesta alunni e insegnanti delle scuole di Alessandria frequentano laboratori creativi, che hanno come punto di partenza le pagine scritte e le storie raccontate e lette. Operatori ed esperti locali sono protagonisti in questo come anche le Compagnie Teatrali del territorio e nazionali. Uno spazio speciale viene sempre riservato a percorsi interculturali, punto d’incontro tra gli alfabeti del mondo. Si apre la possibilità di conoscere dal vivo gli autori e gli illustratori più amati.

Torino che leggeTorino che legge è una manifestazione organizzata e promossa dal Forum del Libro, dalla Città di Torino e dalle Biblioteche civiche torinesi, con la collaborazione dei principali enti culturali cittadini, che si svolgerà durante la settimana dedicata alla promozione della lettura e animerà i più importanti luoghi del libro dal 20 al 25 aprile 2015.
Per conoscere l’intero programma della settimana www.torinochelegge.it

Visti da lontanoVisti da lontano
di Fanuel Hanan Diaz
(traduzione di Anna Lavatelli)
Fiera del Libro per Ragazzi, Bologna 2015

Questo è il titolo del libro che presentiamo oggi in questa sala: un piccolo viaggio attraverso la letteratura giovanile italiana, che ho svolto per l’associazione italiana di scrittori per ragazzi.
A molti di voi potrebbe apparire bizzarro che proprio io, uno straniero, mi presenti qui come autore di questo saggio. Per questo mi piacerebbe raccontarvi brevemente come è nata questa idea e con quale fine si presentano in queste pagine dei libri che rappresentano differenze e tendenze della letteratura infantile italiana contemporanea.

Il mio lavoro nel campo della letteratura per ragazzi è ormai di lunga data. Ho cominciato nel Banco del Libro del Venezuela, il mio paese d’origine, dove ho lavorato vari anni come direttore del dipartimento preposto alla selezione e valutazione dei libri per bambini e ragazzi.

 

Il libro Visti da lontano, Interlinea Edizioni è in vendita in tutte le librerie.

Scarica gratuitamente la versione in inglese e in spagnolo:

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (See_from_Afar.pdf)See From Afar303 kB
Scarica questo file (Una mirada desde lejos.pdf)Una mirada desde lejos465 kB

Martedì 31 marzo – 11:00
Sala Vivace (Centro Servizi - blocco D)

Mondi Tradotti – Valorizzare le letterature nazionali nel mercato globale

A cura di ICWA (Italian Children’s Writers Association – Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi)
Una conversazione sul rapporto tra tradurre ed essere tradotti all’interno del mercato internazionale di libri per ragazzi. Due diversi punti di vista su come le letterature nazionali possono o dovrebbero essere influenzate da uno scambio culturale internazionale senza essere impoverite o marginalizzate.
L’associazione Outside in World – che promuove ed esplora la letteratura internazionale e i libri per ragazzi stranieri in Inghilterra – discuterà l’argomento con i professionisti dell’editoria italiana

Manuela Salvi (Presidente dell’ICWA, Associazione Italiana Scrittori per ragazzi);
Della Passarelli (Direttore editoriale di Sinnos Editrice);
Daniela Gamba (Editor di Feltrinelli Kids);
Beatrice Masini (Editor e scrittrice).


Mercoledì 1 aprile – 14:00
Sala Vivace (Centro Servizi - blocco D)

Visti da lontano
Organizza: I.C.W.A (Italian Children’s Writers Association)

Dall’incontro tra l'ICWA  e Fanuel Hanan Diaz, critico di fama internazionale, è nato il diario di un viaggio alla scoperta degli autori per ragazzi  della nostra associazione. Il tributo giunge da un osservatorio lontano ed è volto a far conoscere apprezzare il nostro lavoro oltre i confini d’Italia.
Il libro è pubblicato da Interlinea Edizioni

Intervengono: Fanuel Hanan Diaz, Roberto Cicala, Anna Lavatelli

Lola ed ioLOLA E IO, l'albo scritto da Chiara Valentina Segré e illustrato da Paolo Domeniconi, pubblicato da Camelozampa, e NOI, l’albo scritto da Elisa Mazzoli e illustrato da Sonia Marialuce Possentini, pubblicato da Bacchilega Junior, sono stati scelti da IBBY per la 2015 COLLECTION OF OUSTANDING BOOKS FOR YOUNG PEOPLE WITH DISABILITIES (IBBY Collection selezionata dalla Toronto Public Library, Canada).

PS FormaG Logo EXPOIl progetto L'ingrediente segreto dell'autrice Rosa Tiziana Bruno, collegato al suo libro La pasticceria Zitti, ha ottenuto il patrocinio di Expo2015 Milano.
Si tratta di un percorso didattico in corsodi svolgimento nelle scuole di quasi tutte le regioni italiane. L’obiettivo è guidare i piccoli alla scoperta del ruolo importante del cibo, con l'ausilio della letteratura per ragazzi.
I libri possono fornire “parole” per dire tante cose.

A novembre logoscampiastorytellingsi è svolta a Scampia la prima edizione del festival di letteratura per ragazzi Scampia Storytelling, organizzato dall'ICWA.

Due intense giornate di lettura nelle scuole e uno scambio di storie con bambini di città oltreoceano.

Un progetto patrocinato da Regione Campania e Comune di Napoli, con la collaborazione del Ministero della Difesa.

Per saperne di più… Scampia Stories