Manuela Salvi presidente ICWA e il Gruppo Nye a Palermo

Manuela Salvi Presidente ICWA e il Gruppo Nye a Palermo

Trent’anni fa, la professoressa Marilyn Nye della California State University fondò il Nye Literature Tour Group: un tour organizzato che ogni anno riunisce studiosi, educatori e professionisti dell’editoria interessati ad ampliare le proprie conoscenze sulla letteratura per ragazzi internazionale.

Il gruppo ha viaggiato negli anni in molti paesi, tra cui l’Egitto, la Russia, l’Islanda, la Svezia, la Spagna, incontrando colleghi, illustratori e scrittori del posto e visitando luoghi “letterari”, come la casa di Beatrix Potter.

Nel 2016 il tour prevedeva la visita della Sicilia e della Sardegna, e l’ICWA è stata contattata come referente privilegiato per l’organizzazione di alcuni incontri tra la delegazione americana e l’editoria italiana per ragazzi.

Michele d’Ignazio ad Agrigento, Manuela Salvi a Palermo e Angela Ragusa a Cagliari sono stati portavoce dell’associazione e della letteratura per ragazzi italiana, coinvolgendo librerie indipendenti del posto e contribuendo a consolidare lo sforzo dell’ICWA nel creare rapporti internazionali.

Di seguito i resoconti dei soci Manuela, Michele e Angela che hanno accolto la delegazione americana durante il loro soggiorno italiano nell’ultima settimana di aprile 2016.

 

Incontro a Palermo, Libreria Dudi. Manuela Salvi (presidente ICWA)

Incontro il gruppo nella hall dell’albergo: sono quasi tutte arzille vecchiette, quasi tutte americane, molto amichevoli ed entusiaste. Il pullman ci porta alla Libreria DUDI, una libreria indipendente gestita da Maria e Raffaella, due ragazze in gamba che hanno organizzato per noi un bello spazio e i “refreshments” d’obbligo. Raffaella introduce il lavoro di grande progettazione richiesto da un’attività come la loro in una città come Palermo, dove la lettura e i libri non sono sentiti dai cittadini come priorità.

Io invece presento l’ICWA e racconto come è nata e quali sono i progetti portati avanti nei suoi primi anni di vita. Distribuisco del materiale stampato in cui c’è l’invito a visitare il sito e a scaricare i nostri ebook in inglese.

L’argomento principale della mia chiacchierata, però, è la battaglia contro la censura che in questo momento si sta combattendo in Italia, in particolare racconto dell’episodio dei 49 libri censurati a Venezia lo scorso anno e delle reazioni successive. Le ragazze Dudi hanno preventivamente preparato un banchetto con i libri censurati, da mostrare alle ospiti.

Il fatto che Leo Lionni sia nella lista nera sembra turbarle più di tutto, e chiedono: perché Lionni?

Ovviamente non è possibile dare loro nessuna risposta sensata!

Nello spazio dedicato alle domande, le signore del gruppo Nye sono scatenate e spaziano su vari argomenti, dalla censura alla richiesta di visionare versioni italiane diverse di fiabe classiche, per avere un’idea dello stile e dell’approccio. Ci chiedono anche di vedere quali sono i libri che si vendono di più nella fascia 9-12, per avere un’idea del trend nazionale.

Alla fine dell’incontro, tra un biscottino e un succo di frutta, mentre nella libreria si forma una fila ordinata di acquirenti, ci si scambia i contatti con la promessa di rivedersi.

Michele DIgnazio ICWA e il Gruppo Nye ad Agrigento

Michele DIgnazio ICWA e il Gruppo Nye ad Agrigento

Incontro ad Agrigento, Hotel Il Baglio della Luna. Michele D’Ignazio

Nella splendida cornice della Valle dei Templi di Agrigento, ho avuto l’opportunità di incontrare i 25 membri del Gruppo Nye, appena tornati dalla visita alla casa natale di Pirandello e molto curiosi di conoscermi. La chiacchierata in inglese è iniziata parlando dei libri che ho scritto e delle attività che abitualmente svolgo nelle scuole con i bambini per poi allargare il discorso all’editoria per ragazzi in Italia, all’ICWA e ai suoi obiettivi. Hanno voluto conoscere quali fossero i miei autori di riferimento, le mie fonti di inspirazione e ci siamo scambiati buoni consigli di lettura. Erano molto interessate all’arte dei burattini, a come vengono costruiti e come si sviluppa la trasposizione da un libro a uno spettacolo. Abbiamo infine aperto una breve parentesi cercando di capire perché la narrativa italiana sia così poco tradotta nel mondo anglosassone.

È stata una piacevole serata, culminata con una cena in cui il gruppo mi ha rivolto molte domande.

Angela Ragusa ICWA e il Gruppu Nye a Cagliari

Angela Ragusa ICWA e il Gruppu Nye a Cagliari 2

Angela Ragusa ICWA e il Gruppu Nye a Cagliari 3

Angela Ragusa ICWA e il Gruppu Nye a Cagliari

Incontro a Cagliari, Libreria Tuttestorie. Angela Ragusa

Ci siamo incontrati a pranzo e, fra una portata e l’altra, abbiamo subito affrontato il tema della censura: erano rimaste colpite da quel che Manuela aveva detto loro durante l’incontro in Sicilia a proposito della sua esperienza personale, ed erano interessate ad approfondire il discorso. Quindi ho parlato loro di quando una ventina d’anni fa, da traduttrice, per la prima volta mi ero trovata adi fronte alla censura editoriale, scoprendo che libri young adults tranquillamente editi in Regno Unito o Stati Uniti, prima di essere pubblicati in Italia erano meticolosamente purgati di un qualsivoglia accenno al sesso (talvolta rendendo pure poco comprensibile la storia). Stesso discorso per il linguaggio e/o parolacce al punto che in Junk di Melvin Burgess, i due protagonisti (entrambi drogati e poi prostituti per comprarsi la droga) finiscono per parlare stile curato di campagna. Qualche risata (amarognola) in merito ce la siamo fatta, soprattutto parlando della famigerata teoria gender e delle folli messe al bando del sindaco di Venezia: ancora non erano riuscite a digerire quello che aveva detto loro in merito Manuela e per un pezzo hanno continuato a chiedermi incredule: ma è proprio vero?- Ho dovuto tristemente ammettere che sì, ahinoi, proprio vero è!

Dalla censura, mentre in autobus ci dirigevamo verso Cagliari e la Libreria Tuttestorie, siamo passati a parlare della mia esperienza ventennale di traduttrice, parlando dei 250 e passa libri da me tradotti e ho con grande gioia scoperto che una del gruppo, Bev, è amica di Virginia Euwer Wolff, autrice di uno dei più bei, e difficili libri, che abbia avuto la soddisfazione di tradurre: Making Lemonade, ovviamente scomparso alla rapidità del fulmine dalle librerie e mai più ristampato.

Abbiamo discusso dei problemi della traduzione in genere, di quali capacità mimetiche dovrebbe essere dotato un traduttore, se sia possibile insegnare a tradurre e/o scrivere e di quanto, rispetto ad altri paesi, sia poco considerato questo mestiere in Italia.

Siamo arrivate a Cagliari e alla Libreria Tuttestorie verso le 18:30. Le socie della cooperativa (Cristina, Manuela e Claudia) ci aspettavano e una di loro si è messa a nostra disposizione fino all’ora di chiusura: così ci siamo trasferiti in una saletta dove hanno tempestato Manuela di domande sul funzionamento delle librerie in Italia, sulla durata della ‘vita’ dei libri nelle librerie, sulla distribuzione/marketing, su cosa è un bookseller e come mai ottimi libri passano inosservati, sul fatto che in Italia i media danno in genere poco spazio ai libri e a quelli per ragazzi meno ancora. Il tutto confrontato con la situazione in USA, dove pure (consoliamoci così) i problemi non mancano: è da un po’ che anche lì le grandi catene librarie stile Barnes & Noble sono in crisi seria, e le piccole (a meno di non essere superspecializzate) perfino di più. Alla fine, prima che dalla libreria ci sbattessero fuori perché era ormai passata da un pezzo l’ora di chiusura, hanno fatto razzia di libri per ragazzi d’ogni genere, compresi alcuni scritti in limba (ossia in sardo) che li hanno molto incuriosite.

Nel complesso una giornata intensa e soddisfacente che si è conclusa in pizzeria, dove ancora abbiamo parlato di librerie e biblioteche e della loro organizzazione, nonché del tipo di censura che esiste anche in USA: ad esempio, Harry Potter proibito in alcune biblioteche da fanatici cristiani perché secondo loro incitava a diventare streghe e stregoni. Ogni paese ha i matti che si merita!